Un “Affricano a Parigi”

Riportiamo di seguito un breve commento di un autorevole italianista all’ultimo saggio di François Livi:

«Il volume è incentrato  sui due filoni essenziali della scrittura poetica di Ungaretti, quello egiziano e Ungarettiquello parigino, sui quali l’Autore, indagandoli da anni con acume, ha dato contributi illuminanti e profondamente innovativi  che si riverberano non solo in tutta la produzione creativa del grande artista, ma, a ben vedere, anche in quella critica. Bene ha fatto François Livi a raccogliere gli studi già apparsi, sottoponendoli  a revisione e aggiornamento per conferire loro una dimensione omogenea. La monografia che ne è derivata assume la valenza di una vera e propria novità, da meritare un posto di rilievo nella bibliografia critica anche e soprattutto per via di documenti di prima mano che inducono ad una riflessione profonda e a una rivisitazione dell’intera opera ungarettiana. Non si poteva meglio di così inaugurare  la nuova collana “Le idee e le lettere” presso la Leonardo da Vinci».

Professor Rocco M. Morano

Layout 1

Read More

Lascia una Risposta

*