Recensione Disorientamento Pastorale di Ettore Gotti Tedeschi

Segnaliamo alcune impressioni e commenti dei lettori sull’ultimo libro di Danilo Quinto, Disorientamento pastorale – La fallacia umanistica al posto della verità rivelata, Introduzione Teologica di mons. Antonio Livi, Casa Editrice Leonardo Da Vinci. Di seguito la recensione di Ettore Gotti Tedeschi

Ho conosciuto poco tempo fa Danilo Quinto, dopo la sua conversione. Ho conosciuto un uomo sofferente, ma non tanto per i problemi che sta affrontando, quanto per il suo incontro con una fede cattolica che lui, neoconvertito, ha abbracciato con entusiasmo, ma non intende come è predicata e vissuta oggi.  Non so nulla del suo passato, ma so leggere  quello che sa scrivere, soprattutto  se  a fare l’introduzione  teologica del suo ultimo libro, Disorientamento Pastorale, è mons. Antonio Livi, probabilmente  uno dei maggiori teologi  (tomisti) al mondo.

Tedeschi. jpgSuggerisco soprattutto di leggere il Capitolo IV, sui frutti del Concilio Vaticano II, dove non esprime considerazioni sue, bensì di Papi , quale  Paolo VI e Giovanni XXIII. Suggerisco di leggere anche il Cap. V, dedicato al comunismo, dove richiama citazioni illuminanti di Solzenicyn e Sacharov. Il Cap. VII è dedicato all’ambientalismo, che rischia di esser proposto come nuova religione universale. Nel cap. VIII ricorda citazioni significative del grande e compianto Cardinale Biffi e di Romano Amerio. Nel cap. XVIII mostra di avere ben compreso la visione del prof. Radaelli sul dogma e la sua importanza per capire cosa è la pastorale.

Il libro di Quinto è fatto di riferimenti , è una sintesi del pensiero della tradizione cattolica di grandi intellettuali contemporanei. Questo libro potrebbe anche esser messo all’indice, contestato e rifiutato, ma va comunque letto perché contribuisce a comprendere cosa manca ad un neo convertito che cerca nel cattolicesimo il senso della sua vita e delle sue azioni, perché vuole viverle in unità di vita. E’ il libro di una persona che sta soffrendo e che spiega il perché sta soffrendo.

Ettore Gotti Tedeschi

Per altri commenti clicca qui.

Read More

Lascia una Risposta

*